Parco del Mincio
News
Tutte le novità del Parco
Foto della testata
Condividishare-facebookshare-twittershare-googleplusshare-linkedinshare-mailshare-Whatsapp
Versione per la stampa Versione per la stampa
Torna alla versione classica
Home » News » News e comunicati

Vegetazione acquatica infestante

Chiesti finanziamenti alla Regione per il contenimento fiori di loto e per l'eradicazione ludwigia, specie invasiva unionale

(Mantova, 09 Novembre 2017) - Il Parco del Mincio ha candidato due bandi all'assessorato all'Ambiente

Il Consiglio di gestione dell'ente Parco ha approvato ieri l'adesione a un bando per l'assegnazione di contributi regionali a favore degli Enti gestori dei siti della rete Natura 2000 per interventi di contenimento/eradicazione delle specie vegetali invasive unionali, in attuazione di Regolamento UE del 2014. La specie presente nel parco tra quelle elencate è la Ludwigia grandiflora ssp. Hexapetala, che attualmente ricopre interamente le due lanche in sponda sinistra del lago di Mezzo (quella della ex Burgo e quella del Bus dal gat) e una in Vallazza.
La Ludwigia è una specie Sudamericana considerata naturalizzata in Lombardia che minaccia la biodiversità delle comunità vegetali in cui si stabilisce occupando la quasi totalità degli spazi in cui si insedia. Ha una velocità di propagazione per rizomi elevatissima, si sostituisce facilmente alle specie autoctone, riduce l'ossigenazione delle acque a scapito della fauna ittica.
Il Parco si propone di intervenire all'eradicazione di Ludwigia nella forma anfibia, ossia a contatto con l'acqua, utilizzando una metodologia sperimentale adottata sul Lago di Varese dal 2013 al 2015 con risultati soddisfacenti integrata con il nuovo mezzo anfibio (Truxor) recentemente acquistato dal Parco: non è infatti semplice la tecnica considerata la facilità di propagazione e richiede mezzi e accorgimenti che  riducano al minimo la frantumazione dei fusti e il loro spargimento in acqua, tra questi la delimitazione dell'area con tubi galleggianti che evitino la deriva e la raccolta manuale con retino da imbarcazione dei frammenti flottanti. Le somme necessarie sono state stimate in 50mila euro.
Se otterrà il finanziamento richiesto il Parco procederà ad attuare l'intervento durante la stagione vegetativa nel corso della prossima estate.

Ma il Parco ha anche deciso di richiedere risorse da destinare al contenimento dei fiori di loto, aderendo a un secondo bando che sempre la Regione Lombardia, su proposta dell'assessore all'ambiente Claudia Maria Terzi, ha dedicato ai gestori delle aree protette e riservato alle manutenzioni straordinarie e riqualificazione del patrimonio naturale.

"Il parco, dopo che per anni l'attività era stata svolta dalla Provincia, si è fatto carico quest'anno di tale problematica con il contributo di comuni ed enti coinvolti nel sistema dei laghi di Mantova affidando l'intervento a ditte esterne - spiega il presidente Maurizio Pellizzer -, ma le somme non sono sufficienti a garantire una efficace azione di contenimento. Abbiamo così deciso per il prossimo anno di richiedere il massimo della somma consentita per effettuare il contenimento dei fiori di loto sul lago Superiore da effettuare tra marzo e settembre 2018: 30mila euro con i quali il Parco farà da stazione appaltante affidando i lavori a ditte esterne dotate di personale qualificato in possesso di patente di pilota motorista idoneo a utilizzare i mezzi natanti di proprietà di Parco e Provincia o ormeggiati nella darsena di Fondo Ostie. L'intervento tempestivo sulle giovani foglie emerse, consentirà di evitare il più possibile la raccolta del materiale sfalciato".

Dal 1977 al 2015 a Mantova l'estensione delle isole della specie invasiva Nelumbo nucifera è aumentata di oltre il doppio, raggiungendo 65 ettari nel 2015. In aggiunta, ulteriore motivo di preoccupazione riguarda la colonizzazione da parte della specie in porzione delle Valli nelle quali non era presente.
Il contenimento si effettuerà sul lago Superiore mentre nella Riserva Naturale Valli del Mincio gli interventi dovranno ridurre l'estensione dei popolamenti presenti, per contenere e, ove possibile, eliminare la macrofita esotica ed evitare la chiusura dei canali di passaggio dell'acqua del fiume.

foto della notizia
Lanca "ex Burgo" sul lago di Mezzo invasa dalla Ludwigia grandiflora
foto della notizia
Distese di fiori di loto sul lago Superiore, si propagano a ridosso della vegetazione autoctona
2017 © Ente Parco del Mincio
Piazza Porta Giulia, 10 - 46100 Mantova (MN)
Tel 0376/391550 - Fax 0376/362657
Email: info@parcodelmincio.it
Posta certificata: parco.mincio@pec.regione.lombardia.it