Parco del Mincio
News
Tutte le novità del Parco
Foto della testata
Condividishare-facebookshare-twittershare-googleplusshare-linkedinshare-mailshare-Whatsapp
Versione per la stampa Versione per la stampa
Torna alla versione classica
Home » News » News e comunicati

Comunità del Parco: ferme le quote per gli enti, un mix di azioni per migliorare la qualità delle acque

Rinviata la surroga del consigliere

(Mantova, 21 Dicembre 2017) - Il bilancio 2018 del Parco prevede in entrata e in uscita la somma di 4milioni e 362mila euro. Le entrate in conto corrente derivano come sempre dalla Regione Lombardia che erogherà all'ente 348.950,00  euro e dagli enti aderenti. Dai 13 Comuni dell'asta del fiume e dalla Provincia il Parco disporrà della somma di 253mila euro, la stessa degli ultimi anni: le quote infatti rimangono anche per quest'anno invariate e corrispondono a 1,90 euro annui per ognuno dei 133.264 abitanti dell'area protetta.

Ammontano a 3.536.196,00  euro gli investimenti previsti nel triennio 2018-2020.

Queste le opere pubbliche e i progetti in attuazione nel triennio 2018-2020

il progetto  transnazionale EcoSUSTAIN, per il quale il Parco del Mincio è pronto ad attivare l'acquisto delle boe multiparamenteriche per il monitoraggi da satellite della qualità delle acque delle Valli del Mincio (investimento da fondi Fesr Interreg per 100mila euro).  Il Parco rappresenta l'Italia nel progetto al quale è subentrato alla Provincia di Mantova e che consiste nella realizzazione di Ecological sustainable Governance of Mediterranean protected Areas via improved Scientific, Technical and Managerial Knowledge Base. E'  un progetto di collaborazione e scambio di buone pratiche finalizzate al mantenimento della biodiversità, in una partnership costituita da 10 enti e istituti di nazioni quali Croazia, Bosnia, Italia, Grecia e Spagna, che  si propone di migliorare la gestione delle aree protette attraverso la crescita scientifica, tecnica e manageriale degli enti preposti e mediante lo sviluppo di un sistema di monitoraggio e controllo dei dati della qualità delle acque, con la conseguente condivisione e disseminazione dei risultati sia a livello locale che internazionale. L'impegno, in qualità di partner di progetto, prevede un budget di € 222.769,00, cofinanziato per l'85% dal fondi UE Interreg e per il rimanente 15% dal fondo di rotazione IGRUE, per una durata complessiva di 3 anni (fino all'ottobre 2019).

Il progetto del ponte a Porto Catena per "Mantova ciclabile" , entrato nella fase esecutiva (664.450 euro l'investimento previsto nel 2018 cui si somma circa un milione di euro quasi interamente allocato nel 2019); Il progetto "MANTOVA CICLABILE: RAGGIUNGERE LA CITTÀ TRAMITE EUROVELO 7, BICITALIA1 E CICLOVIA DELLE RISAIE" è diviso in due lotti funzionali: la realizzazione del PONTE PORTO CATENA e la realizzazione del collegamento ciclopedonale Mantova-San Giorgio. È un progetto da 1.900.000  euro che vede il Parco capofila e partner e cofinanziatori il Comune di Mantova e il comune di San Giorgio. Il cronoprogramma dei lavori che prevede l'ultimazione delle opere entro novembre 2019.

Il progetto "Tessere per la natura", che ha ottenuto il finanziamento nell'ambito del bando "Capitale Naturale" della Fondazione Cariplo 2017, per 1.071.000 euro con opere di riqualificazioni ambientali e naturalistiche da realizzarsi con 28 interventi (13 dei quali all'interno del Parco del Mincio), distribuiti in 21 Comuni nei comparti nord e sud della Provincia di Mantova, raccordati tra loro dai corridoi fluviali dell'Oglio, Mincio e Po. Il progetto definitivo è stato approvato nel mese di settembre e prevede tre tipologie di azione: il miglioramento degli habitat perifluviali del Fiume Mincio al fine di rafforzare, dal punto di vista della connettività ecologica, il corridoio primario della Rete Ecologica Regionale fondato sul fiume stesso; lavori di AIPO in alveo al fine di variare la morfologia verticale del fiume e sulle sponde, eliminando la vegetazione spondale alloctona e rimodellando le sponde per variare la morfologia orizzontale del fiume; il miglioramento ecologico di aree localizzate, per lo più, negli elementi di primo livello della Rete Ecologica Regionale al fine di rafforzare puntualmente la matrice ambientale dei corridoi della Rete.

Il progetto Ecopay Connect 2020 è stato candidato al bando "Capitale Naturale" della Fondazione Cariplo 2017, ed è finalizzata alla valorizzazione delle reti ecologiche nel sistema di acque e ambienti del complesso Garda-Mincio-Oglio-Po. Sono previsti interventi da realizzarsi in quattro parchi lombardi (Alto Garda Bresciano, Oglio Nord, Mincio, Oglio Sud)  con il Parco del Mincio soggetto capofila.

Il recupero ambientale di due ex cave di ghiaia a Pozzolo di Marmirolo per 251mila euro. Il progetto esecutivo di recupero ambientale è stato redatto dal Comune di Marmirolo.  Il Parco del Mincio sarà il soggetto attuatore degli interventi di recupero.

E' invece stato rinviato il punto relativo alla surroga del consigliere d'amministrazione dimissionario Benatti.

foto della notizia
2018 © Ente Parco del Mincio
Piazza Porta Giulia, 10 - 46100 Mantova (MN)
Tel 0376/391550 - Fax 0376/362657
Email: info@parcodelmincio.it
Posta certificata: parco.mincio@pec.regione.lombardia.it