Parco del Mincio
News
Tutte le novità del Parco
Foto della testata
Condividishare-facebookshare-twittershare-googleplusshare-linkedinshare-mailshare-Whatsapp
Versione per la stampa Versione per la stampa
Torna alla versione classica
Home » News » News e comunicati

Boe multiparametriche per osservare la salute del fiume e gestire le criticità

Iniziato ieri l'ancoraggio, attività con il progetto InterregMed EcoSustain

(Mantova, 13 Aprile 2018) - Con EcoSustain il Parco del Mincio ha attivato una azione  di monitoraggio da satellite della qualità delle acque attraverso quattro boe multiparametriche. L'ancoraggio e installazione sono iniziati ieri  in luoghi strategici e siti della Rete Europea Natura 2000 (le Riserve Naturali Valli del Mincio e Vallazza e i laghi di Mantova) per l'analisi e la valutazione delle dinamiche che interessano il corso d'acqua. La misura in continuo dei principali parametri di qualità dell'acqua permetterà di implementare un alert-system in grado di rilevare condizioni di criticità (anossia, surriscaldamento, sversamenti accidentali, …) e far attivare da parte degli enti gestori azioni di rimedio quali ad esempio l'aumento delle portate, spedizioni di indagine sito-specifiche, ecc.  E' un ulteriore passo verso una gestione smart del fiume Mincio, in cui diversi attori di un  medesimo "tavolo virtuale" mettono in campo azioni mirate per salvaguardare quantità e qualità delle acque del Mincio, così da contrastare l'interrimento delle Valli, conservare e tutelare  biodiversità, flora e fauna, ecosistemi.

"Attraverso il progetto EcoSUSTAIN, Interreg Med che coinvolge altri quattro paesi europei e nel quale l'Italia è rappresentata dall'azione portata avanti dal Parco del Mincio – spiega il presidente Maurizio Pellizzer - con l'installazione delle sonde multi-parametriche il Parco del Mincio dà attuazione ad una delle azioni previste dall'Accordo di Programmazione Negoziata denominato Contratto di Fiume Mincio".

Parametri e punti di installazione sono stati scelti con il supporto scientifico dell'Università di Parma e le operazioni di installazione hanno richiesto l'utilizzo di un camioncino con lo sbraccio idraulico , l'entrare in acqua con lo scafandro, il supporto di imbarcazioni del Parco, la ripulitura di aree da rovi.

foto della notizia
foto della notizia
foto della notizia
2018 © Ente Parco del Mincio
Piazza Porta Giulia, 10 - 46100 Mantova (MN)
Tel 0376/391550 - Fax 0376/362657
Email: info@parcodelmincio.it
Posta certificata: parco.mincio@pec.regione.lombardia.it