Parco del Mincio
VisitMincio
Turisti nel parco tra biodiversità, storia, arte e accoglienza
Foto della testata
Condividishare-facebookshare-twittershare-linkedinshare-mailshare-Whatsapp
Versione per la stampa Versione per la stampa
Torna alla versione classica
Home » VisitMincio » I Punti d'interesse

La Via Postumia

La Via Postumia, fatta costruire nel 148 a.C. dal console Spurio Postumio Albino per scopi prevalentemente militari, attraversava i territori della Gallia Cisalpina congiungendo i porti di Genova e Aquileia.
Da Cremona, varcato l'Oglio in corrispondenza di Bedriacum, l'odierna Calvatone (CR), la Postumia entrava nel territorio mantovano e continuava rettilinea - con un lungo tratto tuttora utilizzato - sino all'attuale Corte Merlesco di Goito, dove era collocato il guado sul Mincio; sull'altra sponda del fiume, dalla località di Massimbona, la strada proseguiva poi piegando leggermente verso sud sino a Verona.
Benché adattata agli usi attuali, per i goitesi più anziani la Postumia è ancora "la Levada", ovvero quella strada che - come ebbe a descriverla il conte Giacomo Filiasi nel 1792 - "si conserva spesso più alta assai de' campi vicini, che fu con strati di ghiaia e ciottoli e sabbia e creta costrutta e che è ben nota a contadini", che "sanno per un'oscura tradizione che antica è e conduceva a Venezia".

Comune: Goito (MN) | | Localizza sulla mappa
Torre di Goito. Un tratto sterrato della Via Postumia
Torre di Goito. Un tratto sterrato della Via Postumia
Vuoi inviare una segnalazione di inaccessibilità di questo sito web?Invia segnalazione
2024 © Ente Parco del Mincio
Piazza Porta Giulia, 10 - 46100 Mantova (MN)
Tel 0376/391550 - Fax 0376/362657
Email: segreteria@parcodelmincio.it
Posta certificata: parco.mincio@pec.regione.lombardia.it
Netpartner: Parks.it