Parco del Mincio
Azioni
I progetti, le attività di pianificazione e di vigilanza
Foto della testata
Studi
Condividishare-facebookshare-twittershare-googleplusshare-linkedinshare-mailshare-Whatsapp
Versione per la stampa Versione per la stampa
Torna alla versione classica
Home » Azioni

FAQ

Visitare il Parco

1) Quando è "aperto" il Parco?
Il territorio del Parco del Mincio è vasto (comprende 13 comuni) e quindi non ha cancelli o orari di apertura e chiusura. E' dunque visitabile ogni giorno dell'anno. Diverso è per i Centri Parco, aperti nei giorni festivi da marzo a fine ottobre

2) Come si visita?
Se siete in gruppo (almeno 10 persone) è possibile prenotare escursioni con le guide del Parco (0376/391550 int. 20 Tel. dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 12). Numerosi gli itinerari da effettuare

3) Qual è il periodo migliore per visitare il Parco?
I periodi migliori per la maggior parte degli escursionisti sono Marzo-Aprile-Maggio-Giugno-Settembre-Ottobre. Nei mesi di luglio e agosto si assiste alla fioritura del fiore di loto. In inverno il clima umido e freddo non favorisce la navigazione

4) E' possibile fare gite in barca?
Sì, compagnie di navigazione e piccoli operatori propongono escursioni fluviali in motonave o su imbarcazioni anche con il motore elettrico (telefoni: Motonavi Andes 0376/322875; Barcaioli del Mincio 349/6194396).

5) Come si naviga sul fiume e sui laghi?
Su tutte le acque del Parco è vietatata la navigazione da diporto e da pesca con natanti di potenza superiore a 3 cv fiscali e a velocità maggiore di 5 nodi equivalenti a km/h 9,26. Le norme variano da zona a zona: per saperne di più leggi le PDF note di approfondimento.

6) Dove è  possibile utilizzare la canoa?
Si estende da Pozzolo sul Mincio fino alla città di Mantova il tratto di fiume dell'Alto Mincio navigabile in canoa, in condizioni di relativa sicurezza e di difficoltà minime. Nella parte a nord, dall'uscita dal Lago di Garda fino a Pozzolo, il fiume è invece canalizzato e presenta tratti di estrema pericolosità - anche mortale - per le varie opere (sbarramenti artificiali) realizzate nel tempo dall'uomo. Consulta la sezione dedicata agli itinerari in canoa

7) E' consentito il campeggio?
È vietata qualsiasi forma di attendamento o campeggio. Per l'attività di pesca il riparo ammesso è l'ombrellone

8) Si possono fare pic nic?
Sono consentiti ma senza l'utilizzo di fuoco a terra. Si segnala che a Mantova, in località Diga Masetti, è presente un'area attrezzata per grigliate

9) Si possono accendere fuochi?
E' vietato danneggiare il cotico erboso con fuochi a terra

10) Come è regolamentata la viabilità?
È vietato transitare con mezzi motorizzati fuori dalle strade di pubblico passaggio ed è inoltre vietato parcheggiare sul manto erboso

11) Qual è l'abbigliamento più adatto per visitare il Parco?
Nelle zone umide (Riserve Naturali delle Valli del MincioVallazza, sponde laghi) è consigliabile utilizzare prodotti antizanzare o proteggersi indossando pantaloni lunghi e maglie a manica lunga

12) Quando fiorisce il fiore di loto e dove lo si può vedere?
In genere in luglio. La maggiore estensione in località Belfiore di Mantova, lago Superiore

13) Il fiore di loto può essere raccolto?
Non si tratta di una specie protetta: introdotta nelle acque del Mincio nel 1921, nonostante la sua bellezza, è considerata un infestante

14) Dove prenotare in albergo, agriturismo, bed&breakfast?
Vi consigliamo di consultare la sezione del sito o di rivolgersi al call center turistico 0376/432432

15) I cani possono entrare nell'area del Parco?
È obbligatorio tenerli a guinzaglio nelle aree pubbliche e su tutte le ciclabili. I cani non possono entrare nelle Riserve Naturali: Valli del Mincio, Vallazza, Castellaro Lagusello


Flora e fauna

1) E' facile incontrare animali nel Parco del Mincio? dove esattamente?
E' l'avifauna la specie più facilmente avvistabile. Aironi, garzette, martin pescatori, sorvolano i cieli dell'area protetta. E ci sono anche le cicogne, che si possono vedere nel centro reintroduzione cicogna bianca dal Centro Parco Bertone di Goito.

2) Dove e a quali condizioni è consentita la pesca nel Parco del Mincio?

In base al regolamento stabilito dalla Provincia di Mantova, le zone per la pesca sportiva sono così identificate:

  • Zona A: riserva naturale Valli del Mincio, dallo scivolo lavatoio di Rivalta a valle fino agli Angeli
  • Zona B: lago Superiore, da Angeli a valle fino al ponte dei Mulini;
  • Zona C: lago di Mezzo, dal ponte dei Mulini a valle fino al ponte di San Giorgio
  • Zona D: lago Inferiore, dal ponte di San Giorgio a valle fino al ponte di Diga Masetti
  • Zona E: Mincio, dal ponte di Diga Masetti a valle fino alla foce del Po

E' possibile pescare dalla barca anche in ore notturne solo ed esclusivamente sul lago Superiore zona B, zona C, zona D, e zona E.
E' consentita la pesca notturna alla carpa, all'anguilla al siluro e al pesce gatto solo con la canna; è inoltre obbligatorio l'immediato rilascio del pescato appartenente a specie non consentite. La barca deve essere ancorata, non solo di notte ma anche di giorno, mentre non è obbligatorio ancorarsi nel caso si pratichi la pesca a spinning con esche artificiali.
E' vietata la pesca da barca a traina sia con esche artificiali che naturali. Interdetta inoltre  la pesca da sponda sul lago di Mezzo, tra Cittadella e la Vasarina
Per quanto riguarda la pesca professionale, limitata in molte acque, è vietato l'utilizzo delle reti mentre sono consentiti gli impieghi della nassa e del bertovello.
Il testo completo del regolamento è consultabile sul sito internet della Provincia di Mantova all'indirizzo www.provincia.mantova.it, sezione "per il cittadino", alla voce "Caccia, pesca e gestione faunistica"

3) Si può cacciare?
Si rimanda ai regolamenti della Provincia di Mantova, norme di salvaguardia delle Riserve Naturali e Piani di Gestione di SIC e ZPS

4) Si può raccogliere il luppolo (luartìs)?
La raccolta del luppolo (in dialetto luartìs) nel territorio del Parco del Mincio è ammessa mentre è vietata in tutta la Regione Lombardia la raccolta dell'asparago selvatico (Asparagus acutifolius)

5) Si possono raccogliere i funghi?
È consentita la raccolta dall'alba al tramonto, per un massimo di 3 Kg. giornalieri a persona, raccolti in contenitori traforati traspiranti

6) E' consentita la cattura delle rane?
È vietata la cattura di tutte le specie di rane dal 1° Ottobre al 30 Giugno. Nei restanti periodi dell'anno è consentita la cattura con un massimo di 30 rane al giorno (dall'alba al tramonto) a persona

7) E' consentita a cattura delle lumache?
È vietata la cattura dal 1° Marzo al 30 Settembre, nel restante periodo dell'anno è consentita con un massimo di 30 lumache al giorno (dall'alba al tramonto) a persona

8) Sono un appassionato di fotografia naturalistica: quali sono i punti migliori per riprese faunistiche?
Si possono usare capanni (anche autocostruiti) o postazioni per la fotografia a distanza?
I luoghi più indicati per l'avifauna sono le Riserve Naturali: Valli del Mincio, Vallazza e Castellaro Lagusello e poi i Boschi della Bassa dei Bonomi a Volta Mantovana (sponda dx del Mincio), il Punto di Osservazione di Chiavica Moro a Sud di Mantova, sponda sx, nei pressi di Pontemerlano (Strada Cadorna, dopo il ponte sul canale navigabile): per utilizzarlo è necessario concordare con il Servizio Vigilanza l'apertura.
Per utilizzare un capanno è necessario fare richiesta di autorizzazione al Parco. Attenzione deve essere prestata agli spostamenti con veicoli a motore vietati su tutte le strade non aperte al traffico veicolare.


Divieti

1) Rifiuti
Nei territori compresi nel Parco vige la raccolta differenziata, i visitatori sono perciò invitati a rispettare gli obblighi legati a tale sistema di raccolta dei rifiuti. E' vietato abbandonare qualsiasi tipo di rifiuto

2) Vegetazione spontanea
È vietato asportare o danneggiare la vegetazione spontanea

3) Taglio alberi
Per l'alto fusto è sempre necessaria l'autorizzazione del Parco del Mincio, per il taglio colturale periodico di ceppaie e capitozze, potature e abbattimento pioppeti è sufficiente la comunicazione scritta al Parco del Mincio. Per approfindimenti è possibile consultare l'apposito PDF regolamento oppure contattare l'ufficio manutenzione Tel. 0376/391550 int. 25 email gscardocci@parcodelmincio.it

Mantova. Navigazione sul lago Superiore tra i fior di loto
Percorso ciclopedonale Pietole - Forcello
In bici nel parco
Pesaggio agreste
2017 © Ente Parco del Mincio
Piazza Porta Giulia, 10 - 46100 Mantova (MN)
Tel 0376/391550 - Fax 0376/362657
Email: info@parcodelmincio.it
Posta certificata: parco.mincio@pec.regione.lombardia.it